Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino

Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino

Ingredienti per una pagnotta

400 g. di farina Biologica Milleusi tipo 00 Pivetti, più un po’
100 g. di Fibra Semigrezza Pivetti
50 g. di Germe di Grano Pivetti,
50 g. di semi di lino,
15 g. di lievito di birra,
10 g, di sale,
un cucchiaio di malto d’orzo.

Procedimento

Setacciate la farina, il cruschello e il germe di grano, unite i semi di lino, il lievito di birra, il sale e il malto d’orzo. Aggiungete acqua a temperatura ambiente ed impastate fino ad ottenere un impasto solido, morbido, ma non appiccicoso.
Cospargete il cestino del pane di farina, ponetevi l’impasto, coprite con un canovaccio umido e fate lievitare un’ora. L’impasto deve riempire il cestino.
Rovesciatolo delicatamente su una teglia ricoperta di carta forno, coprite ancora con un canovaccio umido e fate lievitare per circa 30 minuti.
Dieci minuti prima di infornare il pane, ponete nel forno un tegamino.
Infornate il pane, ponete un bicchiere d’acqua nel tegamino per ottenerre l’effetto vapore, in questo modo il pane sarà croccante all’esterno e morbido all’interno, e cuocete a 200° per 10 minuti, quindi abbassate al temperatura a 180° e fate cuocere per altri 20 minuti.

 

Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti Pane di Farina Integrale con Cruschello, Germe di grano e Semi di lino Pivetti

Salva

Salva

Cucina per gustare la vita, fotografa per cogliere l’attimo, in due parole le sue grandi passioni. Ama trascorrere ore in cucina, impastare, produrre pizze, pane, focacce, adora il profumo che si sprigiona dal forno. Ritiene la cucina depositaria delle nostre origini e tradizioni e le piace preparare pietanze che hanno una storia. Ama fotografare i piatti che cucina e far rivivere l’atmosfera che una ricetta ha creato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *